giovedì 1 settembre 2011

LA SVOLTA.



Care amiche, cari amici,





da un po' di tempo sto riflettendo sulla direzione che dovrebbe prendere il mio blog, o meglio, su quello che vorrei presentare e proporre in questo spazio.








Ora cercherò di spiegare anche a voi ma non fraintendete le mie parole, non ce l'ho con nessuno, sto solo cercando di ritrovare il punto dal quale ero partita, un anno e 8 mesi or sono, quando aprii questo blog (ancora ero su Wordpress) subito dopo la fine della ristrutturazione della mia casa.



Ultimamente mi sono sentita un po' "snaturata", forse trascinata dall' onnipresente "mania" (sacrosanta e che piace molto anche a me) per il total white e lo shabby chic


(anche se spesso travisato e mal interpretato, a mio parere), ho perso di vista quale fosse l'anima del mio blog.



Ci sono così tanti blog che seguo, pieni di spunti, di ispirazione, uno più bello dell'altro, il mio, a confronto di questi è una briciola, una stupidaggine ma ci tengo a mantenerlo personale ed intimo, a non "uniformarmi", se mi passate il termine!



Anche se per un po', forse alla ricerca di più followers (sbagliato, sbagliatissimo, il blog si fa per se stessi, non per gli altri, questo è quello da cui si parte perlomeno, poi ci si fa prendere dalla smania di diventare famosi, sì, lo so. Non c'è niente di male in questo. Ha fatto piacere anche a me essere menzionata su blog famosi, vedere alcune foto della mia casa pubblicate su riviste importanti, di certo non lo nego, anzi!)...dicevo, per un po' mi sono fatta trascinare ...





... ma ora BASTA!








Ho ritrovato, riflettendo durante queste vacanze, lo spirito che mi aveva animata all'inizio, ho capito tante cose...eccone alcune, che potrete o meno condividere... ma ci tenevo tanto a rendervi partecipi.



- Sono un po' stanca di vedere case linde ed immacolate, praticamente dei set fotografici o delle succursali in miniatura di famosi negozi d'arredamento sparsi in tutto il mondo, sempre uguali (per carità, niente di male a comprare in questi posti, ci sono cose così carine ma non sarà che alla fine ci troveremo tutti con "case-fotocopie"??!!).



Case dove nessuno, a mio parere, sembra vivere (sì, anche se i mobili sono graffiati e rovinati sembrano comunque finti, messi lì per la fotografia, case delle bambole le chiamo io!). Cucine perfette: ma dico, si cucina in cucina o cosa? Mai un pezzo di torta avanzato?


I mestoli che si usano per la preparazione dei pasti dove sono?


E vogliamo parlare dei caminetti allora? Bianchi ed immacolati?!!


Ma dico, è pur vero che sono un fortissimo elemento decorativo, il punto di maggiore attrazione in una stanza, il famoso focal point, ma, per favore...li accendiamo questi camini???



Ci siamo dimenticati del loro lato funzionale e ci ricordiamo solo del fattore estetico?


La bruciamo questa legna si o no? Si affumicheranno un po' questi camini???!!!






E' questo che, trovo, stia venendo a mancare ultimamente: il senso pratico.


Sapete quanto io ami esporre i miei tesori di famiglia (stoviglie, porcellane, bicchieri, posate d'argento, ecc) ma non dimentico mai il loro lato funzionale: io li utilizzo i miei tesori!


Ci mangio, ci cucino, ci bevo!


- voglio vedere i pavimenti graffiati, ma non con i graffi studiati appositamente per ottenere un effetto decorativo ben preciso, no!


Voglio i graffi dovuti alle unghie di cani e gatti liberi di entrare ed uscire dalle case; ai giocattoli strisciati dai bimbi sul pavimento! Oh là! Alle sedie trascinate durante i bei pranzi in famiglia!!




- voglio vedere case di famiglia! Le belle "maisons de famille" alla francese che tutti tanto apprezzano quando sono degli altri ma che sono così difficili da gestire (almeno, per il giudizio comune) se sono nostre ("eh, ma il pavimento di legno è delicato, come faccio con il cane? Si rovina, si graffia, e le gocce d'acqua? e non si può entrare con gli stivali di gomma!, la pietra si macchia, quel vecchio mobile ha il tarlo...non si può mica tenere..." mi sembra di sentir dire...)





- e poi, sì, avere l'orto è una cosa fantastica (lo so bene), raccogliere le verdure "home grown" pure, conservarle per l'inverno è una cosa estremamente gratificante, così come fare marmellate e conserve ma....non c'è solo il lato poetico e romantico, NO! Ci sono anche il lavoro fisico, il sudore e LO SPORCO! Sì, lo sporco, le mani diventano nere e screpolate... ve lo garantisco.







E anche avere gli animali da corte è paradisiaco, romantico e poetico ma.... tutti i giorni c'è la loro cacca da pulire e si devono accudire sempre,anche la domenica, anche a Natale! E non si può stare lontani da casa troppo tempo. Ci sono tanti sacrifici, è questo che voglio dire.


Ma le soddisfazioni compensano tutto, questo lo posso dire senza alcun dubbio.



Ecco, la "carolina" è finita...perdonatemi!



Ripeto, non ce l'ho con nessuno ma dovevo ritrovarmi, ne avevo bisogno.



Spero che continuerete a seguirmi comunque.












Credo che posterò molti più dettagli della mia adorata casa e della nostra piccola fattoria organica e poi cercherò immagini di altre case che rispecchiano quanto ho detto prima...spero vi farà piacere scoprire un po' di più la vera Francesca!






Un abbraccio a tutte/i.









Fra




72 commenti:

  1. Posso darti un BACIONE ENOOORMEEE?????
    SMUAK!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. ah nella foga dimenticavo...CNDIVIDOOOOOOO TUTTOOOO........TUtto TUTTTOOOOOOOO

    RispondiElimina
  3. A me farà piacere...e anche di più continuare a seguirti, anche se non spesso commento...ma oggi a questo post....VERO....ti dico grazie, grazie perchè la penso esattamente come te....
    Wooww...quanto è cresciuto il pargoletto, che amore!!
    Un abbraccio
    Carmen

    RispondiElimina
  4. Mi sta arrivando così tanta forza dai vostri commenti, sia qui sia su Facebook...GRAZIE!
    Fra

    RispondiElimina
  5. condivido il tuo pensiero.......sono come te....rustica , ma vera.....baciotti , stefy....

    RispondiElimina
  6. Ognuno deve fare e dire quello che si sente e quello che gli dice la sua testa e il suo cuore...complimenti per il tuo spettacolo di bambino, per la tua bella casa piena di calore e d'amore, per la tua nuova avventura...oh io il caminetto lo accendo...anche se non c'è il fuoco vero....mannagg e devi vedere come è ridotta la mia cucina, quando ci sono pentole e pentoloni, prparo le salse e le marmellate e invito un sacco di amici, e come è grattato il mio parquet dopo che il mio adorato bambino peloso, ha fatto tutte le sue corsette...un conto sono le foto un conto è la vita....comunque bravaaaaa ti appoggio in pieno...un bacione Anna

    RispondiElimina
  7. Ciao Francesca, io la penso esattamente come te.
    Quando ho aperto il blog circa due mesi fa non sapevo se avrei avuto follower, proprio perchè sarebbe stato un mio "angolo" quindi personale e magari non sempre condivisibile. Ma ho avuto tante soddisfazioni anche se vedo che quelli che mettono le foto che dici tu sono molto più seguiti e commentati. Ma non importa, ognuno da al blog l'impronta che crede. Io il tuo lo seguo da parecchio, mi ricordo che dopo pochi giorni che lo seguivo hai detto di essere incinta...
    Ma mi piacciono molto i tuoi scorci di vita quotidiana, sono veri e adorabili, il resto lo possiamo vedere tranquillamente sulle riviste che io personalmente non mi faccio mai mancare.
    Quindi ti appoggio al 100% e sono contenta che tu abbia espresso un'idea che fondamentalmente è anche la mia.

    P.S. madonna mia che cosciotte il tuo tesorino!

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. I am SO glad you wrote this...I have been thinking about changes to my blog as well. I'd also like to make it more personal as I like to read about real people and real lives, not look at photo shoots. I was going to write these same words - if I lose followers, so be it. You have a beautiful home and family and can't wait to see what you post next! I will defiantely remain a follower. :)
    Sarah

    RispondiElimina
  9. Carissima Francesca,
    la ragione per cui ti cominciato a seguirti e continuo a farlo è proprio per la semplicità, perché sei tu e basta.
    La tua casa è piena di calore che si percepisce da ogni immagine.
    Anch'io mi sono posta la stessa domanda, e non ho fotografato la mia casa perché a differenza di molte che vedo nei blog, grazie ai miei due diavoletti spesso è un campo di battaglia.
    Ma hai ragione è questa la vita vera per cui è possibile che farò vedere di più di me e della mia casa.
    Grazie.
    Un abbraccio da un'altra Francesca

    RispondiElimina
  10. Cara franci
    un bellissimo post per pensare e riflettere!!! Davvero bello, da leggere tutto d'un fiato e da commentare subito, a caldo con uno dei miei poemi, che scrivo solo quando mi emoziono davvero!
    anche se mi rendo conto che sono un pó una che spesso mette foto della casa tirata a lucido, non mi offendo per niente e capisco benissimo il tuo punto di vista e ti diró che in gran parte lo condidivo. Io peró sono un pó cosí, come quando mi fanno foto a me stessa, e sto attenta a come ho i capelli, che non si veda la ciccia ecc (^_^), stessa cosa quando faccio la foto alla casa, voglio che sembri ordinata (anche se magari a volte non lo é), che sembri curata, che i colori si abbinino, e ammetto che spesso mi rendo conto che il risultato dal di fuori puó sembrare un pó "finto" anche se a dire il vero la mia casa é proprio cosí (magari un pó piú incasinata nella vita di tutti i giorni ma non piú di tanto)! é davvero difficile a volte trovare il compromesso, trovare il giusto equilibrio tra il volere una casa in ordine e bella ma che sembri anche vissuta e calda in foto... Ma questo post mi ha fatto riflettere e magari mi impegneró di piú per far sembrare la casa piú vissuta. In ogni caso credimi, condivido al 200% il discorso "chissenefrega" se il pavimento si rovina, se il divano si sporca, se la tavola si striscia!!! non per niente ho messo legno sul top in cucina (contro il parere di tutti) e ne sono contentissima, e il perlinato in bagno (ti lascio immaginare i pareri generali anche qui). La mia gatta si fa le unghie sul divano e amen, ho il suo pelo dappertutto echissene, insomma sono tutto meno che una perfettina, ma cerco di mostrare il "lato migliore" della mia casa:)
    Quello che ti posso dire é che nel tuo blog io ho SEMPRE respirato quell'aria di casa, quell'aria di famiglia e di calore, sempre! anche quando tu dici (ma io nn ho notato) che sei stata presa dal vortice della fama e hai perso un pó il senso del blog. Ti ASSICURO che qui ci si sente sempre a casa e sempre davanti al caminetto!
    un bacino fede
    ps io continueró a seguirti qualsiasi direzione tu voglia prendere!

    RispondiElimina
  11. Cara Francesca, mi piace molto questo tuo post e le foto sono fantastiche (il tuo bambino è uno spettacolo!!!). Condivido tutto quello che hai scritto. Come sai il mio è un blog di cucina e non di arredamento ma adoro tutto quello che ha a che fare con la casa e con la decorazione. E' per questo che seguo alcuni blog del nord Europa (li puoi vedere nella mia blog-roll...). Mi sembrano più genuini, con uno stile più semplice, vissuto e a misura di bambini e amici pelosi. Anch'io, come te sono stanca di foto troppo patinate, ma voglio dirti che questa impressione non l'ho mai avuta leggendo il tuo blog: l'aria che si respira è quella di una casa vera.
    Un abbraccio e... ti aspetto da me, mi piacerebbe sapere cosa ne pensi dell'evoluzione che ha avuto il mio blog in questi mesi....
    Anna

    RispondiElimina
  12. posso dirti che ti ADORO?????
    condivido il tuo pensiero al 100% e continuerò a seguirti con ancora più interesse!
    sai cosa vuol dire avere un boxer che gira per casa?? chi più di me può capirti????

    ...ma quanto è cresciuto il tuo meraviglioso topolino?

    RispondiElimina
  13. Sono d'accordo con tutto ciò che hai detto. Bandito il total white da casa mia (vorrei vivere la mia casa oltre che pulirla e fotografarla!) e bandito anche il total beige: per i bambini è noioso, c'è un telefilm che loro vedono in cui c'è un personaggio noiosissimo, che non sa di niente, che adora il beige! Abito da 3 anni in una casa indipendente con giardino: è come avere una persona in più da accudire rispetto a prima (appartamento in condominio) Quando vedo le foto di quelle bellissime case nella campagna inglese e francese penso a tutti i possibili retroscena, quando le macchine fotografiche sono spente.
    E poi anch'io sono un po' nauseata da tutte queste immagini e penso che, facendob tesoro dell'esperienza acquisita, ognuno dovrebbe poi trovare un suo stile personale.
    Silvia, Sr

    RispondiElimina
  14. Da Elena(commento lasciato su FB)

    "Ti dico la mia? ti seguirò ancora più intensamente, adorerò i post in cui parlerai del tuo orto ( forse perchè anche io ne ho uno?) e di tutto ciò che di rurale gli gira intorno, a maggior ragione dopo la decisione presa in famiglia , di tr...asferirci tra un paio di anni a vivere in campagna ( io abito ai piedi dei colli euganei, ma è pur sempre un paese vicino a Padova ...) Per il nostro benessere e per quello del bimbo che aspetto. Tu non lo sai, ma appena rimasta incinta ho dovuto rimanere a casa dal lavoro e già mi immaginavo mesi di noia a casa..invece per puro caso lessi il tuo post di quanto tu aspettavi GG e stavi dipingendo quella meravigliosa staccionata bianca fatta con i bancali...bhè..ho preso il via ed ho iniziato a preparare la cameretta per il mio pupo in arrivo, dipingendo, scartavetrando etc... Queste cose le facevo "prima" ma nel "durante" pensavo di dovermene stare buona buona ad annoiarmi e invece mi hai dato una carica incredibile " se lo fa lei perchè non anche io?" ...quindi grazie per quel post e per tutti quelli che pubblicherai anche e soprattutto dopo la SVOLTA :)"

    RispondiElimina
  15. Da Marzia (commento sempre lasciatomi su FB),scusate ma li voglio radunare tutti sotto a questo post, per rileggermeli tutti insieme!

    "Condivido appieno le parole e le idee di questa splendida ragazza...una capace di dire pane al pane e vino al vino ...una in grado di apprezzare la vita e le cose per quelle che sono..una che avrebbe ragione...al contrario di altri , di sentirsi chi sa chi ...ed è invece semplice umile buona e rispettosa delle tradizioni e dell' onore della sua famiglia...Altro che Cera tu risplendi di tuo, Francesca...Sei adorabile...."

    RispondiElimina
  16. Emmenomale che qualcuno è umano!!
    Silvia

    RispondiElimina
  17. Ciao...mi fa piacere averti incontrato adesso...nel momento della svolta.
    anche io credo che ultimamente si tenda a seguire troppo alcuni esempi decorativi al punto da annullare la personalità di chi vive la casa.
    Penso che il ritorno al gusto personale e sobrio sia necessario...
    un caro saluto
    nunzia
    http://cosedilino.blogspot.com/

    RispondiElimina
  18. MA CHE BELLO!!! hai detto un sacco di cose giuste e intelligenti, dopo queste parole sicuramente seguirò con più interesse il tuo blog!!!

    Ps. il tuo bambino è fantastico!!!

    RispondiElimina
  19. Bel post, Fra ed hai ragione, molto spesso nel mondo dei blog ci si lascia trascinare dalla corrente, come dico io. Ma hai ragione tu, bisogna fare quello che ci piace e mostrarci così come siamo. Allora rimango in attesa di questa svolta, più post sull'orto, sulle conserve (io quest'anno ne ho fatto vari kg), sulle marmellate home made (qui si è impegnato Max) sulla cura del giardino che ti lascia le mani schifosamente luride e il corpo devastato dalle zanzare (almeno qui da me..). Io ti seguirò sempre!

    RispondiElimina
  20. Hi Fra,
    So nicely said!! The messy parts of life are what make it fun!! Yes, living in a doll house is not fun!
    I haven't been blogging a lot lately either, just recharging myself.
    Baby JJ is so big, that is what life is realy about :-)
    Hugs to you both:-)
    Bella

    RispondiElimina
  21. Io non dico nulla, ti mando un bacino e ti abbraccio forte forte...
    Di

    RispondiElimina
  22. Cara Francesca
    scusa se non commento mai, ma eccomi
    grazie mille per aver condiviso questi pensieri, personalmente ne sentivo molto il bisogno, anch'io ho sentito il bisogno di uscire da questa perfezione apparente.
    ti abbraccio
    Annagiulia

    RispondiElimina
  23. Francy come tu ben sai anche io qualche mese fa ho avuto "la svolta"!
    E ti dico brava!!! Tutto quello che hai scritto è vero! Capisco appieno tutto quello che dici e lo condivido! Io di certo sarò sempre qui, perchè non m'interessa leggere di case bellissima, sì va be anche di quello, ma mi interessa poter leggere della persona che sei!
    Potremmo fondare il club delle country rock girls!
    Ti mando un bacione!

    RispondiElimina
  24. Per me un blog è una specie di diario virtuale dove raccogliere pensieri, immagini e quant'altro ci ha emozionati.Ho sempre pensato che esso debba rispecchiare il carattere ed il pensiero della persona che lo cura. Pertanto se tu pensi che il tuo blog ha preso una strada diversa da quello che inizialmente ti eri prefissata , se non ti ritrovi più nelle sue pagine e giusto apportare i cambiamneti del caso.Una cosa ho imparato nella vita e l'ho fatta mia: quella di pensare con la mia testa e di fare ciò che mi piace ,ma soprattutto non uniformarmi alla massa. Per quanto mi riguarda io amo Francesca per le emozioni che sa regalarmi e continuerò a seguirti qualunque cosa tu faccia. Qundi mi dispiace per te ,ma non ti liberarai di me facilmente.E poi se parlerai della vita quotidiana nella tua piccola fattoria ne sarò felicissima, avrò modo così di stare più vicino ad una giovane coppia che adoro.Un grosso abbraccio a te e a Denny ed un bacione grosso grosso a GG anche da parte di Adriano.

    RispondiElimina
  25. Sono d'accordissimo con te...
    le case sono fatte per essere vissute...
    io ho due bimbi e un gatto e il parquet di legno non ti dico in che stato è.

    Ti seguirò con grande affetto

    Elisa

    RispondiElimina
  26. Condivido tutto quello che hai scritto e sono dell'idea che la nostra casa rispecchi molto la nostra personalità.... ti farei vedere la mia a prima mattina sembra che una mandria di bufali l'abbia attraversata. Io sono un pò maniaca dell'ordine ma con due figli di 17 e 13 anni e un cagnolino è dura. Ma poi quando devo scattare qualche foto l'ordine regna sovrano. Io seguirò il tuo blog qualsiasi cosa tu voglia scrivere perchè sei stata uno dei blog che mi ha colpito all'inizio di questa mia avventura.
    Tuo figlio è sempre più bello baci Monica

    RispondiElimina
  27. GRAZIE Fra. Grazie.
    E' un anno e mezzo che mi cruccio perchè casa mia non è come quelle delle riviste, perchè mi sembra sempre sporca e in disordine, perchè non ottengo mai il risultato delle riviste. Proprio ora sto sistemando la stanza in più che ho, che uso come "magazzino" ma che devo riordinare perchè la userò per ospitare un'amica. E giù di lexotan perchè continuavo a pensare: "Oddio, è sporco, è in disordine, cosa penserà, cosa dirà di me in giro?"
    Grazie al tuo post, ho messo via il Lexotan e si, ho finito di pulire (ci voleva) ma senza ansia. E non mi vergogno più dei miei fornelli NUOVI ma già con macchie e aloni che non vanno via perchè mio marito, oltre a un cuoco eccezionale, è anche un po' un pasticcione.
    GRAZIE Fra. E complimento al tuo bambolotto *__*

    Martina

    RispondiElimina
  28. Dear francesca, No matter what you do with yoru blog it's your personality that will shine through. We can feel your happiness, your motherly pride, so chat to us about whatever you want, we'll keep coming back to read more!
    Sharon
    xx

    RispondiElimina
  29. Ciao Francesca, finora ti ho sempre seguita ma non ho mai commentato per vari motivi che non sto ad elencarti.
    Sarò sincera: idealmente classifico i blog in seria A e serie B.
    Serie A son quelli famosi, con tanti lettori, perfetti, con immagini che non fanno una grinza, ecc...ecc...ecc... insomma a mio avviso alla fine noiosi e omologati perchè non ti lasciano emozioni.
    Poi ci son quelli di serie B, quelli in cui mi sento a mio agio e con le cui proprietarie ho legato molto. Blog e blogger che raccontano di vita vera, di emozioni e sensazioni vissute ogni giorno, nel bene e nel male, il cui unico interesse non è lo shabby o la casa in un certo stile (per cui se la tua non è in quello stile storgono il naso e ti fanno sentire come una Calimero...).
    E' vero, internet tende a farci essere un pò ipocriti perchè qui sembriamo tutti bravi, buoni, perfetti, mai pettegoli, mai falsi, ecc.... Nella realtà però è tutto un altro paio di maniche....
    Vorrei scriverti molte altre cose ma non voglio annoiare ulteriormente te e i tuoi lettori quindi ti dico un semplice GRAZIE per aver avuto il coraggio di dire ciò che pensi!
    Spero tu sia da esempio per molti (per me di sicuro!) e spero che molti blog prendano una piega più... umana e vera!

    Un abbraccio e complimenti per la tua meravigliosa famiglia!!^__^

    Sesè

    RispondiElimina
  30. Spero che la nuova Fra
    sia quella dell'anno scorso quella semplice gentile e carina che mi piaceva tanto e che commentava e rispondeva anche se magari non era d'accordo con quello che scrivevo...
    sono contenta di questa svolta...
    la tua casa è la tua e tu sei tu con i tuoi gusti e i tuoi desideri non ti devi uniformare...
    Un abbraccio a te un bacino ai piedini della tua piccola meraviglia
    Mari

    RispondiElimina
  31. Francesca, mi sembra che tu abbia sfondato una porta aperta. In senso buono !!! il mio blog parla di case di bambola , vere bambole , ed anch'io mi sono stufata di tutte quelle miniature bianche, slavate , gelide! la mia casa in miniatura sarà colorata ed incasinata esattamente come la mia casa vera dove il parquet è massacrato e a cucina avrebbe bisogno di una bella ripassata. Per tacere della pila di roba da stirare;o)
    Un abbraccio e viva la spontaneità.
    Rosanna

    RispondiElimina
  32. Francesca, ti dico - BRAVA, BRAVA, BRAVA- Queste cose me le sono dette e chieste anch'io tantissime volte, ma poi pensavo di essere io l'incapace. Mi sento sollevata...........tanto e le mie mani sporche di terra con le unghie rotte sono in buona compagnia. bacioni Linda

    RispondiElimina
  33. Ho avuto l'onore e la fortuna di visitare la tua casa e il tuo mondo.
    Il fatto che possa pensarla come te oppure no per me non conta, mi piaci tu, mi piace la tua casa, il vostro orto e i vostri animali e non smetterò certo di seguirti!

    Ti abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
  34. Cara Francesca, finalmente ho trovato la persona che dice le cose per quelle che sono realmente. Un'altra blogger aveva scritto qualcosa di simile. Vorrei menzionarla ma non so se le farebbe piacere. Ho 49 anni, 28 di matrimonio alle spalle, una casa che definire "vissuta" è ancora poco. Sia chiaro, io alla casa ci tengo, è un semplice appartamento, ma è il nostro nido, pagato con il sudore della fronte, cresciuto con noi negli anni. Sempre aperto agli amici. Poco fa è andato via un amico di mio figlio, arrivato all'improvviso, proprio perchè sa che per noi è un piacere sempre accogliere persone care. Quante volte ho sbavato dietro a immagini di case, anche di blogger, chiedendomi come fanno a tenere così perfette le loro case quando la mia, come dico spesso ,se entrano i ladri dicono "possiamo andare via perchè di qui ci siamo già passati". Voglio precisare che la pulisco ogni giorno, lavo e stiro come praticamente tutte noi o la maggior parte, ma non mi privo certo di VIVERE LA MIA CASA. Faccio il pane in casa da 15 anni, marmellate, conserve e tante altre cose e confermo che lo sporco si fa, E PER FORZA PERDINDIRINDINA. Cucino il pesce e chi se ne frega se ce puzza, tanto poi pulisco e tutto torna come prima. La mia non è ne mai sarà una casa.....ASETTICA....ma decisamente goduta in tutto e per tutto. Hai ragione cara Francesca, non si deve perdere mai di vista quella che è la realtà. Le figure pattinate delle riviste sono, appunto, immagini di una realtà che non esiste. Un abbraccio Paola

    RispondiElimina
  35. Sapevo che non mi avresti deluso.
    Ottimo.
    Bacio. Flavia

    RispondiElimina
  36. Cara Franci, come ti capisco... precisiamo le cose belle piacciono a tutti, vedere questi ambienti favolosi ti fa venir invidia di non avere una casa così. Io ho due pargoli che tenere in ordine la casa è una vera impresa, casa mia è ancora un cantiere aperto arredata in alcune stanze con una scarpa ed un soc (come si dice dalle mie parti).. che dire evviva l'umanità, io seguo tanti blog, ultimamente ne commento pochi non per critica ma commento solo i post che mi colpiscono. Ultima cosa il blog è tuo e deve rispecchiare te, quindi devi sentirti libere di fare assolutamente quello che vuoi, un post può piacere più di un'altro ma non deve essere una gara a chi ha più sostenitori o commenti altrimenti si perde il gusto di scrivere il ns. diario e ci stereotipiamo adattandoci alle esigenze dei sostenitori, oltretutto il tuo è un blog personale non una vetrina commerciale.

    Ultima cosa dai un bacione a quello splendore sul divano, vien voglia di strapazzarlo di coccole.

    Ah dimenticavo io ne so qualcosa di animali, mio marito fino a qualche mese fa aveva un allevamento di maiali, ma grazie alla crisi alle leggi ed alla globalizzazione dei mercati ha chiuso, anche per noi non esistevano sabati e domeniche, Natale, Pasqua e ferie, a meno che portavamo in vacanza anche loro.

    Baci Irene

    RispondiElimina
  37. Cara Francy.. per un attimo quando ho letto l'inizio del post mi hai fatto paura.. pensavo volessi chiudere il blog!Per fortuna si trattava di altro!!Sono perfettamente d'accordo con te!Io stesso mi faccio spesso prendere dalle immagini delle riviste ed amo il bianco ma le case vere sono un'altra cosa e per fortuna sono meglio!Sono vive!Non affiderei mai l'arredamento della mia casa ad un designer.. non sarebbe mia e cambierei immediatamente tutto!Quelle immagini sono solo ispirazioni, punti di partenza mai di arrivo!La mia casa è tanto diversa anche per scelte precedenti eppure sono affezionata ad ogni cosa!Io amo il tuo blog non so se l'hai capito dai commenti.. mi piace il tuo stile, il fatto di condividere i tuoi scorci, i tuoi momenti, le piccole grandi cose di ogni giorno!Ed è vero.. una casa è il più delle volte un gran marasma..metti a posto quello, pulisci, bimbi, o cucinare...credimi quello che traspare dal tuo blog sei tu.. la tua vita semplice , normale come quella di chiunque!Io ti appoggio e tiseguirò come prima più di prima!mi piace venirti a trovare!Quindi io ci sono.. pronta a partire col nuovo anno!?Un abbraccio, con affetto
    Stefy

    RispondiElimina
  38. Ciaoooooooooo :-) mi assento un attimo e tu rivoluzioni tutto :-) condivido pienamente quello che hai scritto, anche io la casa e specialmente la cucina la vivo a 360°, come sai preparo tantissimi dolcetti e non solo per i miei maschietti!! Quando la fotografo pero' cerco sempre di rimettere a posto tutto :-) ... la passione per l'orto che condividiamo è una cosa semplicemente meravigliosa ed impagabile...
    Un bacione grande grande
    Etta

    RispondiElimina
  39. Alla faccia!!!
    Allora è vero che le case che mettete qui sul web vengono da una settimana di preparativi per fare le foto da pubblicare???
    E' vero che un secondo dopo la foto la casa torna normale e caotica come le case di noi comuni mortali???
    Allora anche voi avete case normali che tirate a lucido quando è ora del ciak?!?
    Wowww!!! Meno male!!! Iniziavo a sentirmi l'IMPERFETTA casalinga!!!

    Brava Francy, ben detto!!!!
    Baci Susanna.

    Ps. nonostante qualche pelo di cane, qualche cosa lasciata in disordine qua e la, nonostante il caos sul comodino del mio compagno, i nostri 39mq sono i più belli del mondo!!!

    RispondiElimina
  40. Ciao, io non ti conoscevo fino ad oggi, ma più che per le foto belle, le case super e lo shabby chic mi ha colpito quello che hai scritto, in effetti mi chiedo sempre se tutte queste belle case esistano davvero!!!
    La mia è sempre un casino bestiale!!!
    Comunque per quanto può contare hai una nuova follower con questo post, anche se è privo di estetiche e meravigliose foto (apparte la meraviglia del tuo pupo) ma ricco di vera personalità.
    Piacere CriCri

    RispondiElimina
  41. Grande Fra!!!Parole sante!!!Finalmente qualcuno che dice le cose come stanno!Mai una volta che si veda una cucina un pò incasinata o un bagno con le spazzole,la piastra ,il Phon,i trucchi e tutto il casino che di solito c'è nel mio??????Capisco anche che essendo foto da "catalogo" devono essere perfette ma un pò di vissuto le renderebbe ancora piu belle e vere!Ti seguirò qualsiasi piega tu voglia far prendere al tuo blog perchè trovo che in ogni cosa che fai, tu ci metta passione e tutto ciò traspira dalle parole che usi e dalle foto che metti!Sei una persona vera e la tua famiglia è una meraviglia!Il tuo bimbo poi è tutto da "MANGIARE";)
    un bacio grande
    bea

    RispondiElimina
  42. Condivido tutto quello che hai scritto e mi sono sentita particolarmente coinvolta nelle tue parole e nei tuoi pensieri sul come vivere la casa.
    Brava.
    Annarita

    RispondiElimina
  43. Ti seguo da un po' anche se commento poco! Condivido in pieno cio' che hai detto. Anche io amo le case vissute (la mia, spesso lo è troppo!)Devo dire però che il tuo blog, le tue foto, la tua casa...mi sono sempre sembrate vere...la tua cucina una meraviglia...vissuta, abitata...vera! Non mi sei mai sembrata una "patinata"...questa è l'impressione che ho sempre avuto del tuo blog e di te...non so se sono riuscita a spiegarmi...spero di si!
    A presto! Katia.

    RispondiElimina
  44. Ciao Francesca, scopro ora il tuo blog essendo passata da Marzia e vorrei dirti a voce ben scandita "BRAVA"!!
    Questo tuo post parla di come si è nella vita reale, come si vive la casa e dei segni che lascia su ogni cosa!!
    Case patinate che solo sulle riviste trovi, tavole imbandite con estrema cura ma....nessuno ha il coraggio di mostrare il dopo.... piatti da lavare, pavimenti da pulire perchè gli ospiti sono arivati mentre pioveva ed il pavimento si è sporcato!!!!
    Nessuna di noi vive in case sempre così perfette ed io sono la prima...ho sempre fili ovunque visto che ricamo e dopo colazione ho la tazza da lavare che ho appoggiato nel lavello!!!
    Brava ed ancora brava!!!
    Un'abbraccio.
    Morena

    RispondiElimina
  45. Ciao stella! ho letto il post quando l'hai pubblicato e non ho commentato subito, ma l'ho lasciato decantare un po', pensando di tanto in tanto a quello che hai scritto..
    Ti ho sempre seguita con piacere (praticamente da quando hai lasciato circa un anno e mezzo fa il primo commento sul mio neonato blog) perchè da te mi sono sempre trovata a mio agio, si percepisce in tutto e per tutto che si una persona genuina e vera.
    Ti dirò, ultimamente anche a me tutte queste case perfette stanno venendo un po' a noia..quando ne sento il bisogno mi compro una bella rivista e mi ci perdo un po', ma che differenza dalla realtà! La mia casetta, per quanto la ami e la curi e cerchi di renderla bella come piace a me, resta ordinata per circa 5 minuti..(con una Emma per casa te lo puoi immaginare..giocattoli ovunque), ma sai cosa ti dico: a me piace così! Guai ad avere quei salotti immacolati dove si entra solo con le pantofole felpate!
    Personalmente mi sento anch'io diversa rispetto a quando ho aperto il blog, mi sento più attirata dalle attività creative e mi sto orientando verso quella direzione, perciò ben venga qualsiasi cambiamento!
    Anche perchè tu sei e rimani sempre la mia solita cara francy ;)
    Un abbraccio e scusa per il commento kilometrico!
    paola

    RispondiElimina
  46. Allora non sono l'unica a non amare le case total white che personalmente trovo tristi, fredde,asettite,tutte uguali.La tua e' calda,avvolgente e rassicurante.Mi fanno ridere pero'alcuni commenti di bloggers (Home shabby home,sweet sweet home)le cui case sono omologate alle massa e tirate sempre a lucido!
    Carmen.

    RispondiElimina
  47. Ciao Franci sono arrivata anch'io. Dopo il tuo invito a leggere il seguente post ed all'invito di Gaia (a cui è piaciuto particolarmente quello che hai scritto), mi unisco al coro. Che dire? Sono pienamente d'accordo con te. Il mio commento sarebbe troppo lungo se ora ti elencassi quello che penso, ma sappi che sono dalla tua parte, anzi pochi giorni fa, feci un discorso molto simile a Cata. Ne uscì un pensiero comune molto simile al tuo, e che spero di trovare il tempo e riuscire a parlarne anch'io attraverso il mio blog. Capisco il tuo "sfogo" e la voglia di cambiare. Io ho sempre voglia di cambiare, soprattutto quando mi accorgo che c'è una cosa o più uguale alla mia. Ho voglia di autenticità, di sapere che la vita è bella è vero, però purtroppo ci sono anche tanti problemi (a tal proposito se lunedì hai tempo ti invito a leggere il post...ti farai un sacco di risate). Io ho sempre cercato di trovare un lato poetico in ogni cosa. Per carattere sono positiva ed il bicchiere è sempre mezzp pieno, però mi sono esposta ed ho parlato di tirato fuori parecchio materiale su cui discutere e soffermarsi a pensare. Trovo al quanto noiosi (e scusate se non uso mezzi termini), certi blog, in cui è tutto rosa e fiori. In cui il vento accompagna la dolce melodia...bla bla bla...e che palle, lasciamelo dire! Tu che hai potuto incontrarmi, ti sarai senz'altro resa conto che sono una ragazza come dire...rustica, ecco. Quando parlo non ho mezze misure e bada bene, un conto è "parlare" attraverso il blog, dove si ha il tempo do soffermarsi su quello che si vuole scrivere ed un altro è parlare faccia faccia. Senza offendere nessuno ma cercando di dire la verità a tutti.

    Molto belle le tue parole. Grazie per avermi dato questo spunto su cui riflettere. A presto,
    Sarah

    RispondiElimina
  48. da ragazzina scrivevo sul diario e ho sempre adorato attaccare fotografie sugli album, e il mio blog adesso sostituisce un po' queste cose, non c'è un'argomento unico ma quello che mi viene in mente e se ci saranno centinaia di seguitori o poche amiche poco importa, io mi diverto a farlo :o)
    per quanto riguarda la casa anche la mia è decisamente vissuta anche se quando la fotografo tolgo il più grosso e magari metto un fiore......insomma, anche noi ci facciamo un ritocchino a volte prima di farci immortalare no ????
    Aspetto i tuoi nuovi post e ti mando un grande abbraccio !!!
    Annalisa
    PS Grazie!!! i tuoi pensieri mi hanno fatto fare la scelta definitiva sul prossimo pavimento: legno e poi se si rovina meglio sarà ancora più bello....

    RispondiElimina
  49. Mi è piaciuto quello che hai detto ,anche se è normale far vedere il meglio di se stessi e della proria casa Brava lo sfogoè terapeutico!

    RispondiElimina
  50. Che dire? Hai ragione! Io però prendo dalle immagini perfette che vede nei vari blog solo un pò d'ispirazione, come si fa guardando una sfilata d'alta moda: si sa che non ci si vestirà mai cme le modelle, nè si sarà mai altrettanto belle. Adoro i divani bianchi, ma con due figli maschi il candore sparirebbe dal divano dopo due minuti. Ho macchinine e costruzioni sparpagliate sotto tutti i mobili, che si sono trasformati in shabby autentici senza il mio intervento.
    L'ho sempre sostenuto nel mio blog, nelle case reali bisogna trovare un compromesso fra il buon gusto e il pratico... e forse, come sostieni tu, mostrare un pò di più il pratico (anche se credo ispiri meno! Il caos dei miei figli a me non ispira affatto!) Forse così saremmo un pò più in pace con noi stesse nel vedere il disordine intorno a noi!
    Grazie per averci condotto a questa riflessione!
    A presto, Monica

    RispondiElimina
  51. Evviva la svolta di Francesca!.......Fra, non sai quanto mi ritrovo nelle tue parole.....Il tuo blog mi piace molto, purtroppo ho pochissimo tempo per lasciare commenti, ma una sbirciata al tuo "mondo" la do sempre. Mi piace leggere della tua quotidianità fatta di cose semplici, assomiglia un pò alla mia e a quella che mi piacerebbe realizzare (vita in campagna, con animali , orticello....), e poi ti dico un segreto: i post che riportano immagini da web o riviste di case statiche e perfette mi annoiano un pò....
    Erica
    ery.masi@libero.it

    RispondiElimina
  52. che bel post! mi ha divertita e fatto riflettere, e mentre leggo mi guardo intorno, guardo il mio cotto con la macchiolina di rigurgito della mia primogenita proprio di fronte al divano (non prontamente pulita, per ovvie ragioni, ed ora non la toglierei neanche se potessi) e con le varie strisciate di 10 anni di vita, alla cappa della mia bella stufa tutta scrostata e da ridipingere (dall'inverno scorso), al piano della mia cucina tutto rigato.... e rido! grazie della tua riflessione

    RispondiElimina
  53. Ciao Francesca,mi unisco a te come follower e con tutto quello che hai espresso in questo post....
    E' la prima volta che passo da queste parti,ti seguirò con grande ammirazione!!
    Io ho iniziato da poco a conoscere questo "mondo" e a farne uno tutto mio,(con il mio blog)e pensavo,come te,ma potrò inserire la vera vita quotidiana,piena di belle cose,ma anche di imprevisti e "casini" vari,come si dice dalle mie parti....
    Ti abbraccio ed uno particolare al tuo bellissimo bambino!!
    Sabrina:)

    RispondiElimina
  54. Ciao Francesca,
    ti seguo da quando aspettavi il bambino e ci conosciamo ahce su fb.

    Sul mio blog non parlo di case, anche se tempo fa mi era venuta la tentazione di farlo vedendo le belle immagini di ambienti tirati a lucido, ma ho resistito (a fatica) alla tentazione: un blog, secondo me, dev'essere una pagina personale e il più possibile originale, uno spazio virtuale che parli di noi. Per questo ho voluto mantenerlo tale, rischiando, forse, di avere meno follower di quanti ne potrei avere se pubblicassi immagini patinate, ma non è quello il mio intento: voglio un luogo nel quale condividere le mie passioni con gli altri....le mie foto, i miei mobili decorati, i miei pensieri e l'arte che amo.
    Bellissimo post, da oggi ti seguirò di più.

    Un abbraccio!

    Laura

    RispondiElimina
  55. volevo dire "anche" su fb. scusa, è l'ora tarda :-)))))

    RispondiElimina
  56. Non credo ci sia nulla di male a mettere in "tiro" la propria casa per mostrarla al meglio delle sue possibilità. Anche noi ci presentiamo vestite carine e truccate in certe occasioni, mentre nella vita di tutti i giorni siamo più comode e rilassate. Questo non fa di noi delle persone meno autentiche. Detto questo, condivido l'idea di rendere il proprio blog unico e personale e di certo non è mostrando solo le belle case altrui che ci si riesce. Bello sarebbe dare più spazio possibile alla propria creatività, munirsi di una buona macchina fotografica e mostrare il proprio piccolo, imperfetto universo. Ciao :-)

    RispondiElimina
  57. Ciao da poco seguo questo mondo "virtuale" e ne faccio parte. Io lavoro nel campo dell'arredamento da un po' di anni e seguire vari blogs, spece quelli shabby che è uno stile che mi rispecchia, mi ha aiutato molto nel mio lavoro ma, e forse all'inizio non lo pensavo, mi sono appasionata soprattutto leggendo quei brevi scorci di vita che trapelavano tra un post, una foto, un commento: forse semplicemente perche eravate donne, madri, ma soprattutto personalità diverse ma in cui mi potevo anche rispecchiare e le case erano solo un pretesto. Le foto perfette, uguali una all'altra, gli stessi accostamenti, gli oggetti inutilizzati rendono anonimo un po' tutto (nei blogs e nella vita). Ma il fatto ridicolo è che è proprio questo che a volte mi incuriosisce, perchè mi domando cosa c'è oltre (sperando che qualcosa ci sia)...oltre le pareti candide, i divani immacolati le stoviglie da esposizione...me lo domando ogni volta che un cliente varca la soglia del nogozio e mi espone le sue richieste e a volte le sue piccole assurde manie. In questo senso il tuo post è un invito a svelare. Grazie e scusa se ho preso tanto spazio.

    RispondiElimina
  58. questo post lo trovo vero e umano con il senso della vita vissuta nel modo giusto .Ti seguo da un po' e quando posso ti abbraccio e ti saluto con piacere perche' sei una personcina davvero speciale e volevo dirti che il tuo bambino e' di una bellezza unicaaaaaaaa!!!!!!!!!Aurora

    RispondiElimina
  59. Ma quanto sono vere, condivise e meravigliose le tue parole!!!
    Io ODIO le case-museo come le definisco io ( case delle bambole? No, le mie figlie giocano alle bambole nelle loro "case da sogno" e le personalizzano, le mettono in disordine e a soqquadro quotidianamente!!)
    Le case vanno vissute, amate, sporcate anche se poi ripulite!!! Bisogna permettere ai nostri figli di invitare gli amici, di sentirsi "bene" nel proprio nido!
    Adesso che ti ho scoperta corro ad aggiungerti ai miei blog preferiti e ti seguirò anche da ...così lontano!!! Ci separa un oceano ma la passione casa è la stessa!!!
    Giulia

    RispondiElimina
  60. Ciao Francesca! Purtroppo leggo solo ora questo splendidi post!! Per poco non mi hai fatto piangere!! Ho sempre amato il tuo blog proprio perchè era vero! Vita vera che tu condividi in parte con noi. Spesso mi capita di imbattermi in blog famosi ma sterili le cui proprietarie giorno dopo giorno mi sono diventate sempre più antipatiche! Si percepisce la rincorsa al successo e la volontà di non volere creare veramente una rete di amiche virtuali con cui scambiare qualche parola ma solo una schiera di seguitori tra i quali spiccano poi pochi eletti che vengono degnati di risposte.
    Continua così, io resto qui a seguirti!
    E poi come si fà a non ammirare quel pacioccone di GG??!!
    Un mega bacio
    Ilaria

    RispondiElimina
  61. Ciao, ho "trovato" adesso il tuo blog e questo post....GRAZIE!!!! Si, perchè anche io penso che una casa è una casa e come tale va vissuta, sporcata e...ripulita!Ed i bimbi devono essere liberi di potersi muovere liberamente e giocare ed il camino...deve essere un po' annerito!!!Grazie!!!

    RispondiElimina
  62. Cara Francesca ricordavo di aver letto tempo fa questo tuo post.
    Allora non lasciai commenti.
    Ci torno oggi a testimonianza di quanto mi colpì allora. Mi sei piaciuta moltissimo e condivido quello che hai detto.
    Proprio oggi ho pubblicato il mio primo post e ti invito a seguirmi.
    Mi farebbe molto piacere.
    Un caro saluto
    Paola

    RispondiElimina
  63. questo post me l'ero perso...
    bene io ti ho conosciuta dopo e direi che la strada l'hai perseguita poi nell'indirizzo giusto!
    e basta anche postare foto di altri, tutti quanti sono capaci di copia e incolla e la fantasia mi pare molto appiattita, così anche spunti e novità! Alla fine girano sempre le stesse cose... ops... case!
    io la mia non riuscirò mai a fotografarla se non pezzo per pezzo spostando il disosrdine di qua e di la... diciamo che è una casa mooolto creativa!!!
    baci
    simonetta

    RispondiElimina
  64. Adriana Galantin20 agosto 2012 11:54

    Ciao Francesca ti seguo da un po' ma solo oggi ho letto questo post...sono completamente in sintonia con quello che scrivi...i blog dovrebbero riportare principalmente le cose che uno crea con le sue mani..quello che ama..la sua casa....ti voglio fare anche i complimenti per la rubrica che tieni sulla rivista (che compro sempre)Vivere Country..mi piacciono i tuoi consigli.Un abbraccio
    Adriana

    RispondiElimina
  65. Ciao Francesca
    a distanza di 1 anno da questo post ecco, se lo accetti, il mio parere:
    SCELTA AZZECCATA. In realtà penso che le tue scelte, prima o poi, dovranno essere le scelte di tutti. Se pensiamo alla struttura attuale della società, non ci vuole un genio per capire che fa acqua da tutte le parti. Sei un precursore, una pioniera di quello che sarà fra 100 anni. Bisogna fare qualche passo indietro. Rinunciare alle "comodità" che stanno distruggendo il ns meraviglioso pianeta. Per i nostri figli e tutti quelli a venire.
    Un abbraccio
    Marzia

    RispondiElimina
  66. ..anche io mi sto facendo tante domande,vorrei trovare la mia strada nel mondo dei blog,amo scrivere,amo il colore e non mi riesce di incorniciarmi nel totally white o in una tecnica,boh,non so nemmeno io che sono,so solo che amo il bello e mi piace condividerlo,augurissimi per la tua nuova gravidanza!

    RispondiElimina
  67. ciao francesca,anch'io sono a una svolta,vorrei recuperare tutto,anche perchè recuperare cio che è vecchio,ci permette di non inquinare,non gettare ulteriore immondizia plasticosa! tra l'altro anch'io adoro fare il pane incasa,poi tutto profuma così di buono! bellissimo il tuo blog,è spontaneo,non è tutto finto come nelle magnifiche case dei servizi fotografici! infatti la mia casa non sarà mai così,con bambini,animali e terra di campgna... sai cosa dico viva l case vissute,coi camini sporchi di fumo,le ditate dei bambini e i loro scarabocchi!! ciao ti seguo!

    RispondiElimina
  68. arrivo con più di un anno di ritardo a questo tuo post, ma mi ci voleva proprio, arriva giusto in un momento in cui sento di dovcer dare più di me al mio piccolo blog. Grazie francesca per questi tuoi pensieri così vicini ai miei, li condivido tutti.
    Mi paicerebbe tanto conoscerti di persona.

    Un abbraccio Lisa

    RispondiElimina
  69. emanuela geromin5 dicembre 2013 21:40

    Ciao Francesca, ho trovato per caso il tuo blog e leggendo quanto scrivi posso dire che mi piaci veramente! Hai ragione quando parli del modo di allevare i figli, il mio primo l'ho allevato secondo quanto diceva il pediatra negli anni 77, per ogni colpo di tosse correvo da lui, il latte al seno presto tolto, la notte niente e poverino quanta fame deve aver patito. Ho scoperto più tardi che la mia mamma di notte gli preparava un biberon di latte e di nascosto glielo dava... Qualche anno dopo con il secondo ho deciso di liberarmi di tanti preconcetti e l'ho allattato liberamente, anche di notte, tutti e 4 felici nel lettone. Posso veramente dirti che è stato un periodo felice e pieno d'amore. Che nostalgia! Per quanto riguarda la casa, non cambierei per nulla al mondo le mie vecchie mattonelle del bagno con le tacche e le date della loro crescita, le porte graffiate dai loro giochi. Fra qualche anno andrò in pensione e insieme a mio marito vogliamo trasferirci in campagna, per ora ci andiamo il sabato e la domenica, ma vera campagna, a coltivare frutti e verdure, non ti nascondo che invidio un po la tua fattoria, per ora abbiamo solo 9 galline.... Vorrei chiederti se puoi aiutarmi ad arredare la grande stanza, era una stalla che dovrebbe diventare la cucina e il soggiorno-pranzo-ingresso, ho vecchi mobili a cui siamo affezionati. Ti ringrazio e scusami se mi sono dilungata troppo. Complimenti ancora per tutto.Ciao Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emanuela! Che piacere trovare questo tuo commento a distanza di tanto tempo dalla data del post! Spero tu verrai a vedere se ti ho risposto! Che tesoro la tua mamma! Mitica! E, sì, sarà per me un grande onore aiutarti nell' arredare la grande stanza!

      Elimina