giovedì 22 marzo 2012

A coach makeover/ La rivisitazione di una poltrona




Chi mi segue anche su Fb sa che sto passando un periodo piuttosto "incasinato"...mamma manca al lavoro e mancherà per un po' e quindi parte del suo lavoro me lo sono dovuto assorbire io...il tempo continua a ridursi...proprio quando avrei bisogno che si dilatasse...ma non lamentiamoci...si sta rimettendo da una brutta polmonite e questo è ciò che conta!



Ma anche se il tempo è poco, almeno 1 post a settimana me lo concedo!

Io ho sempre una voglia matta di poltrone...cioè...adoro le poltrone, davvero! Anche se poi non mi ci siedo mai, mi piace ammirarle, mi piaccione le loro forme che ti invitano ad accoccolarti, a farti coccolare.....

e così, tempo fa, vedo un angolo del salotto che era incredibilmente vuoto...non sia mai...io non sono una che sopporta i vuoti in casa, proprio no!

Pensa che ti ripensa...mi viene in aiuto la mamma dicendomi che aveva una vecchia poltrona della quale proprio non sapeva più che farsene, ma era senza fodera.

Detto fatto, i miei uomini l'hanno portata a casa, così com'era, bruttina senza la sua fodera ma con delle forme da urlo!!!

Ho provato a chiedere in alcuni negozi quanto mi sarebbe venuto a costare un bel lavoro di tappezzeria e ...apriti o cielo! Troppo, per questo periodo decisamente troppo.
E poi, apro il mio armadio della biancheria e trovo tutte le lenzuola vecchie, di lino e canapa, che io uso proprio come lenzuola sapete? Bè...penso "posso sacrificarne una e usarla come fodera...perchè no?".

Il problema è che io non so cucire (ma voglio imparare, giuro!), come faccio??

Mi sono armata di aghi da balia e spago naturale et voilà...ecco il risultato!
Non sarà super ma a me piace moltissimo...è stata una vera soddisfazione...mi accontento di poco, vero??!!!















Delle magnifiche gocce da lampadario (grazie Dani di 2, Rue de la Brocante per averle trovate) pendono dallo spago che ho utilizzato per gli "sbuffi" laterali.



Un bellissimo asciugamano cifrato appartenente ad una mia prozia funge da decoro con le sue belle cifre rosse.




Che ne dite...può andare?

Fra

35 commenti:

  1. Certo che può andare, ottimo risultato!

    RispondiElimina
  2. OMG!! Soooo chic! E non provarti a farla rivestire da un tappezziere, Meazza! L'idea delle pampilles, poi, dà quel tocco di rafinatezza e creatività: brava!
    Dani

    RispondiElimina
  3. Ciao Francesca,
    beh...un buon risultato direi...,BRAVA!!...soprattutto se ti sei evitata il tappezziere... :)
    Io continuo ad invidiarti...il colore delle pareti...che rosso magnificoooo!!! ma come hai fatto ad ottenere un effetto del genere??? sembra stonalizzato...ma diverso dai soliti risultati...
    "L'ingrediente magico"?..
    baci baci
    Fede

    RispondiElimina
  4. Idea deliziosa,bellissimo effetto,la userò come fonte di ispirazione...In cucina ho una bergère fiorita con tonalità autunnali e stavo proprio pensando a come potrei darle una versione più primaverile,quando mi è capitato il tuo post sotto il naso...Nulla accade per caso!;-)Ciao!

    RispondiElimina
  5. sai cosa mi immagino? Emma accovacciata beatamente nella tua "nuova" poltrona.
    A me piace moltissimo esattamente così com'è!
    l'hai già provata per un sonnellino davanti al caminetto?

    RispondiElimina
  6. sei un mito! Ogni volta che guardo il tuo blog penso che il tuo stile sta emergendo sempre più ... ed è bellissimo

    RispondiElimina
  7. Cara Fede! L'ingrediente segreto è un ingrediente che io credo si DEBBA riscoprire a tutti i costi: naturale, sano, bellissimo e anche molto economico. IL GRASSELLO DI CALCE.Mischiato a acqua,terre e ossidi!

    Fra

    RispondiElimina
  8. Cara Fede! L'ingrediente segreto è un ingrediente che io credo si DEBBA riscoprire a tutti i costi: naturale, sano, bellissimo e anche molto economico. IL GRASSELLO DI CALCE.Mischiato a acqua,terre e ossidi!

    Fra

    RispondiElimina
  9. Adoro chi fa da sè! Brava e il risultato è proprio gradevole!

    RispondiElimina
  10. Bè brava! Hai temporaneamente risolto un problema. Mi ha colpito però il tuo divano...ugualissimo al mio. Anzi ai mei...che ahimè devo rifoderare. Ho proprio chiamato la tappezziera in questi giorni. Li rivoglio in cretonne....come sono adesso. Che scoppola!!!!

    RispondiElimina
  11. Bravissima! Molto chic... Spago e cristallo, poi...che classe!

    Bacio
    Di

    RispondiElimina
  12. Le cose semplici sono sempre le migliori!!!

    RispondiElimina
  13. Just linen? Genius! So clever and unique! I love that little crystal!

    RispondiElimina
  14. Ma sai quanto mi piacciono quei tessuti?! Da impazzire! Stupendi l'asciugamano cifrato in rosso e il tocco della goccia di vetro.
    Brava!
    Silvia

    RispondiElimina
  15. Urca che meraviglia! Mi piace, proprio mi piace. Hai avuto un'ideona. Hai fatto benissimo e proprio io non la cambierei, la lascerei così, con questo tessuto così naturale, come lo spago. Ma come ti vengono ste idee geniali? Brava, proprio brava. Un abbraccio Paola

    RispondiElimina
  16. Brava Fra!! Direi che hai avuto un ottima idea!! :-)
    Un bacione
    ETta

    RispondiElimina
  17. accidenti! quando ho letto spille da balia e spago ,sono sincera,ho pensato :ma che razza di rivestimento ne sarà potuto venir fuori? Ma appena viste le foto mi sono subito ricreduta......mi piace un sacco!!!! semplice,naturale e sicuramente d'effetto!!! sei stata bravissima...
    ciao
    giovanna

    RispondiElimina
  18. Bellissima! E anche io ricopro divani e poltrone così senza cucire, ;-), ma tu hai fatto un capolavoro! ciao!

    RispondiElimina
  19. Mi piace il tuo lavoro,come mi piace molto la stoffa che hai usato e lo spago con la goccia di cristallo fantastico.....
    Per me il risultato è ottimo e poi che soddisfazione vero?;D
    Bacioni
    Sabry!!

    RispondiElimina
  20. you have a beautiful home, natural fabric on the chair looks great ...

    RispondiElimina
  21. bellissima idea, semplice ma di grande effetto! da copiare. di sicuro!

    RispondiElimina
  22. Brava un po' di fantasia e tutto è a posto!!
    Elisa

    RispondiElimina
  23. so pretty Fra...love the letters embroidered - and the little touches that you do so well!
    xo + blessings,
    Anne Marie

    RispondiElimina
  24. Ciao Francesca,
    come una bimba con il viso appicciacato alla vetrina del negozio di dolci, ti dico che come sempre stupisci con la semplicità e la bellezza delle tue idee.
    Voglio suggerirti la pistola sparachiodi da legno (costo di una qualità media 10-15 euri comprese due file di punti). E' semplicissima da usare ed è un articolo che anche i tappezzieri utilizzano. Grazie per la tua compagnia! A presto
    Marzia

    RispondiElimina
  25. Brava Francesca, ottima idea. Oramai lo sai, sul recupero con me caschi bene. Creatività e buon gusto non ti mancano, e spesso si riescono davvero ad ottenere i risultati migliori, quando ci s'ingegna con poco.

    Un abbraccio

    Viviana

    RispondiElimina
  26. Bella, bella, bella! A me le poltrone tutte perfettine fatte in tappezzeria non mi piacciono per niente, vuoi mettere la soddisfazione di fare da sole? E poi quando sarà sporca o ti verrà a noia basta un attimo e voilà, poltrona nuova! A vederla poi sembra comodissima...
    Complimenti, dà proprio l'idea di un abbraccio!

    RispondiElimina
  27. Direi che è strepitosaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!! Bravissimaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!bacio Anna

    RispondiElimina
  28. wow!!!!!!!sei un genio , mi raccomando NON IMPARARE A CUCIRE, sei perfetta così :)

    RispondiElimina
  29. E' molto bella e calda ma io ho un suggerimento puoi sostituire o unire ai legacci di spago dei vecchi merletti color ecru oppure anche di nuovi con motivi antichi. Che ne pensi? Saluti

    RispondiElimina
  30. Ciao!!
    BELLISSIMO...come il tuo blog!
    Ti invio a visitare il mio ...sto realizzando
    un giveaway!!
    un bacio da Roma
    Anabella
    Petit Bebe

    RispondiElimina
  31. Dooooooooooolcissimaaaaaaaaaaaaa!!!
    Vi abbraccio e non vedo l'ora di farlo dal vivo!!!
    Angela

    RispondiElimina
  32. bravissima! ottima soluzione che sposa a meraviglia ecologia e decor...
    buon fine settimana
    simonetta

    RispondiElimina
  33. bravissima! ottima soluzione che sposa a meraviglia ecologia e decor...
    buon fine settimana
    simonetta

    RispondiElimina
  34. bella bella e ancora bella!! adoro quei tessuti!! la mia amica tira bene sulle pieghe e poi ferma tutto con degli spillini dalla capocchia invisibile ma io preferisco questa versione meno "rigida"...sul grassello di calce (che io adoro) ti volevo chiedere: la resa finale dei muri è ferma come quella dell'intonaco e la pittura o rimane meno resistente come i muri delle case delle nonne (che qui venivano tinti proprio con calce ma appena li sfioravi si sfarinavano)?... ho una disputa in corso col marito imbianchino e voglio spuntarla!!

    RispondiElimina
  35. Ciao Fra, ottimo lavoro rustica e caldissima, allo stesso tempo raffinata! Quanto ti invidio. Eli.

    RispondiElimina