giovedì 13 settembre 2012

Io raccolgo patate, che è meglio! I harvest potatoes and everything feels better!



In questi giorni mi sento molto polemica, stanca, arrabbiata con il mondo e delusa.....
mah, passerà.

Vedo tanta falsità, tanta esteriorità, tanta voglia di apparire, "io sono qui, io sono là", gente che si spaccia per quello che non è.... va bè, tutte persone che tirano l'acqua al loro mulino, per carità!

Ma allora anch'io potrei definirmi giornalista free-lance dato che mi è stata affidata una bella rubrica di 2 intere pagine, ogni mese, sulla bellissima rivista "Vivere Country"?

Oppure direttrice marketing, commerciale, addetta alla comunicazione con i clienti e gli agenti commerciali per quanto riguarda il mio lavoro qui da Cera Novecento?
No spiegatemi...io quando mi chiedono cosa faccio rispondo semplicemente "mah, un po' di tutto". Ma forse in questo mondo qui non va bene, bisogna tirarsela, vantare titoli e posizioni che poi in realtà....a conti fatti....ma parla come mangi vah!

Le persone come me forse non andranno da nessuna parte...

Ditemelo voi perchè io a questo punto non ci capisco più una mazza.....

Vabbè, quando questi pensieri affollanno la mente, quando si è un po' confusi, non
resta che tornare alla Terra e tutto ritorna ad avere il giusto peso...mah sì!

Ecco, allora vi mostro il nostro raccolto di patate, questo sì che è vero e semplice, sincero.

15 kg seminati= 60 kg raccolti...almeno lì i risultati si vedono!

                                    




Ed eccole ben riposte in cantina (abbiamo due cantine, questa è la più brutta destinata a vasetti vari e al raccolto di patate e mele), fonte di sustentamento per i prossimi mesi!
Almeno non moriremo di fame tra marmellate, peperoncini ripieni e patate, zucche e mele! E poi basta fare un salto nella cantina di fianco a questa, la cantina bella, bellissima, destinata ai vini (e di proprietà esclusiva del mio papà!!) e una bottiglia di vino per tirarsi su il morale la si trova sempre
(sponsored by dad)!!!

Mah sì, infondo, di che altro abbiamo bisogno?





Per la cronaca, questa qui sotto è la nostra cantina bella bellissima!




46 commenti:

  1. C'è molta gente insicura che si vanta di cose che non esistono. Io ho amiche che hanno figli piccoli che sanno già parlare le lingue nuotare da super campioni etcc... etcc.. ma Io mi faccio una risata e non gli dò peso.
    Per quanto riguarda invece il tuo racconto quello si che è invidiabile.. per non parlare della cantina con vasetti vino e tante prelibatezze devi essere super orgogliosa di ciò che hai e non farti venire il cattivo sangue per altre persone che non ne valgono la pena... sopratutto ora nello stato in cui sei. Un abbraccio
    leggo sempre i tuoi articoli che riconosco a colpo d'occhio immediamente

    RispondiElimina
  2. Francesca,
    il mondo è di chi si sa "vendere" e usa paroloni.... ma alla fine chi sta meglio? Noi o loro?
    Noi siamo felici quando siamo in compagnia di amici veri con un bicchiere di buon vino (che meravigliosa cantita!!!!)... indipendentemente da come definiamo il nostro lavoro :-)

    Un abbraccio da un'altra tuttofare senza definizione!

    Rita
    Ri Benny

    ps. che varietà di patate avete coltivato?

    RispondiElimina
  3. Fra come ti capisco, la penso esattamente come te!! Che bel raccolto di patate. Io mangerei solo quelle... la cantina è stupenda te la invidio un sacco!
    Un bacione
    ETta

    RispondiElimina
  4. Ciao Francesca sono Marina, chi non sta bene con se stesso, in questo mondo effimero, cerca titoli, ma i titoli non servono a niente, l'importante e' trarre piacere da quello che si fa!
    Guarda che belle patate hai raccolto!
    Forse sei un ortista free lance???Parola che ora va tanto di moda. La penso come te.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  5. uhhh quante persone piene di sè incontro ogni giorno, le lascio parlare (anche perchè una persona piena di sè in genere non lascia parlare gli altri!!! grrrr ...) alcune le evito addirittura tanto sono odiose.
    Sii orgogliosa della tua semplicità, ormai è una cosa rara.
    La superficialità e la voglia di apparire è dilagante :-(
    Dalle mie parti se non vesti firmato o organizzi feste da sogno per il compleanno del bambino viene criticata e passi pure per morto di fame, ma io me ne infischio. Quella che più conta è la "ricchezza interiore".
    Quanto al tuo raccolto, fantastico!
    Bellissima anche la cantina piena di frutti della terra e conserve preparate con amore....
    Sono curiosa di leggere la tua rubrica su Vivere country, è da un pò di mesi che non l'acquisto e mi sono persa questa novità...
    ciao
    Erica

    RispondiElimina
  6. Francesca cara come ti capisco...vivo in un mondo di superbi che passano il tempo a far credere quello che non sono. Io lavoro e lavoro tanto a testa bassa senza parlare troppo perchè credo che i fatti siano quelli che contano. Ma li vedo solo io i risultati ? ...forse si e anche io come te mi innervosisco.
    Tu raccogli le tue patate perchè come dici sono i frutti della meraviglia che ti sta intorno!
    (che cantina se la vede mio marito impazzisce)
    bacione

    RispondiElimina
  7. Sentimento condiviso. Posso capire che a volte, quando si arriva a fare qualcosa di un po' "importante" possa esserci la tentazione di definirsi nei modi che hai detto tu. Posso capirlo e forse a volte ci sono cascata pure io, devo ammetterlo. Però hai veramente ragione, infastidisce tantissimo questa tendenza, a me in particolare fanno venire l'orticaria quelle che si definiscono "creative"...grr che nervoso. Ma creativa de che?! Io che mi guadagno da vivere (sul serio, cioè con le tasse, i contributi ecc) creando bijoux su commissione per le signore di un paesino di 5.000 abitanti allora mi dovrei pavoneggiare come fashion jewelry designer?! Mah...comunque tu per me sei la migliore giornalista freelance, biological farmer, creative blogger, home decorator che ci sia in circolazione :)
    a presto

    Sara

    RispondiElimina
  8. capisco bene la tua posizione e non posso che condividerla!
    intanto ti faccio i complimenti per le foto splendide che hai pubblicato.
    Un caro saluto, Alessia
    http://ifvbijoux.blogspot.it/

    RispondiElimina
  9. Carissima Francesca , leggo il tuo sfogo che condivido in pieno. Come hai saputo fare tu , mi piacerebbe condividerlo sul blog ma poi mi chiedo :" ne vele la pena ?!"Forse si come hai fatto tu, il messaggio è arrivato forte a chiaro a chi si è sentito chiamato in causa ; o forse no perchè la gente che realmente mi conosce sa come sono fatta e quello che valgo e di quello che dice o pensa il resto del mondo ....che dire .... lascia il tempo che trova.
    Non prendertela ma ...goditi i tuoi affetti e non lasciarti rovinare questi momenti magici !
    Auguri in ritardo per la bella notizia.
    simona

    RispondiElimina
  10. Ciao Francesca
    hai ragione alcune cose danno davvero fastidio ma in questo momento lascia perdere e goditi questo bellissimo periodo con tuo marito, GG il futuro/a bimbo/a.
    Le patate...... quelle si te le invidio, non riesco mai a trovare delle patate buone. e complimenti anche per la cantina, bellissima!!

    RispondiElimina
  11. Ciao Fra! Guarda io sono uguale uguale a te..non sopporto quelli che devono a tutti costi apparire e poi tutti questi titoli altisonanti, che noia! Meglio di certo darsi alle patate, quelle danno più soddisfazione ;)
    Bellissima cantina..anche noi ne abbiamo una niente male, per i salami e il vino è il top!
    Bacione
    paola

    RispondiElimina
  12. Ognuno può definirsi come vuole, intanto è alla prova dei fatti che si verifica quello che uno è.
    La cosa che mi infastidisce, invece, è che le aziende che offrono lavoro troppo spesso si lascino incantare da questo modo di vendersi.
    Comunque, oggi se non sei almeno "esperto di social media marketing" non sei nessuno. Prova a leggere le bio di twitter e fatti una risata.
    Parlando di cose serie, invece, mi piacciono tantissimo le scaffalature delle vostre cantine: le proporrò a mio marito perché sono semplici e funzionali, ma anche esteticamente piacevoli.
    Buon raccolto!

    RispondiElimina
  13. Ciao Francesca
    ti ho appena scoperto e leggendo per la prima volta un tuo post, già mi sei piaciuta da subito!
    Una settimana fa ero come te,stanca, arrabbiata e delusa....
    proprio per i tuoi stessi motivi!!!
    Anche perchè sono stufa di incontrare persone così.
    Ma sia cosa ti dico?
    Che sono invece le persone come te che avranno tanto dalla vita, perchè sono semplici e sincere....perchè sono vere....
    In fondo , che cos'è che conta veramente......
    puoi godere della natura e di quello che ti da, hai una bella famiglia, già un bellissimo bimbo e quel che ora più conta , un altro in arrivo.
    Goditi ogni giorno e ogni momento....e gli altri...ma lasciamoli pure parlare!!!!!
    Ora ti metto subito tra i preferiti così non ti perdo....
    AUGURONI
    Monica

    RispondiElimina
  14. Ciao Francesca,
    più ti leggo e più ti "abbraccio". Sul lavoro ho una discreta esperienza ma mi trovo sempre in "demansionamento" perchè non sono laureata. Dò più degli altri anche in termini di orario, ma con scarsi risultati. Davanti a me passano le/i giovani laureate/i che sono sempre più brave (ma a fare cosa, visto che non sanno cosa è un bilancio o una mossa di marketing? Spesso non sanno neanche farsi una fotocopia da soli!!!). Oppure i raccomandati...quelli che scalzano il lavoro e se la tirano che odio!!. Sono una ragioniera con l'attestato di Amministratore di condominio e immobiliare e sono stata designata alla reception (che è un lavoro molto bello e ringrazio il cielo, ma niente di esaltante sopratutto dal punto di vista dei guadagni).Il tirarsela porta lontano: la modestia come noi la conosciamo diventa una zavorra che ti blocca il percorso. Sono anch'io delusa e sconcertata e solo questa crisi mi fa mordere il freno. Vorrei un'attività tutta mia. Da oggi avrai un titolo in più: miss potatos 2012!!! Scherzi a parte, quando cucinerai le tue belle patatose, se riesci pubblica un post! Abbraccio grande
    Marzia

    RispondiElimina
  15. complimenti per il tuo raccolto,queste patate saranno sicuramente anche buone, e per quanto riguarda il tuo discorso è tutto vero viviamo in un mondo dove apparire è meglio che essere. dove si si sente grandi a forza di titoli e di paroloni e a chi più ne ha.....un mondo dove le persone semplici sono calpestate e non considerate.....magari poi all'atto pratico questi titolati non valgono nulla!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ciaooo

    RispondiElimina
  16. complimenti per le patate buon raccolto , mi piace molto la cantina complimnenti.
    ciao Giuliana

    RispondiElimina
  17. benvenuta nel club! ci son tanti deficienti in giro, proprio nel senso che deficiono, cioè mancano di buon senso, anche io mi ritiro tra me e me quando capita così, ma poi volti lo sguardo e vedi anche persone come te e le ragazze che postano i commenti e tiri un sospiro di sollievo vedendo che non sei una mosca bianca!
    tanti abbracci e, con l'occasione, congratulazioni per il 2° junior!

    RispondiElimina
  18. per quanto riguarda la prima parte del post voglio dirti che è proprio questo che mi piace di te..Sei una persona vera senza tanti fronzoli..

    Per la seconda parte invece quelle patate mi ispirano proprio..quelle che coltiva il mio papà sono gialle
    invece queste sono quelle rosse vero? sono buone? non le ho mai assaggiate..e poi e che cavolo..vuoi dirmi che hai il coraggio di chiamare la cantina con le patate e i vasetti "brutta"? Ti farei vedere la mia in che stato è..
    baci elisa

    RispondiElimina
  19. Cara Francesca,purtroppo ci scontriamo sempre con questa gente durante la nostra vita!!
    Secondo me,basta evitarle,come ti ho detto la scorsa volta,è l'invidia che fa parlare la gente!!
    Una volta un'amica mi ha detto.....
    Sabry perchè te la prendi tanto,meglio essere invidiata che compatita!!;D
    Lì per lì non ho preso bene questa frase,ma poi ragionandoci un pò su,ho detto è vero!!
    Basta evitarle queste persone e farle cuocere nel loro brodo.(si dice così dalle mie parti)!!
    Io ti seguo sempre con grande ammirazione,certe volte ho pensato:perchè non risponde,ma poi piano piano leggendo i tuoi post,ho visto che sei una persona semplice ed hai una vita piena,ma sopratutto la penso come te,quando esprimi le tue idee!!
    Ora ti abbraccio,continuo a fare le mie cose.....!!
    Ha dimenticavo,che bel raccolto,lo sai che non ho mai piantato le patate,devo provarci prima o poi!!
    Complimenti per la cantina del tuo papà!!
    Sabry!!

    RispondiElimina
  20. ...ma le giornaliste free-lance, le direttrici marketing,le addette alle comunicazioni (ma poi tutte queste persone, alla fine, in parole povere, cosa fanno?!?!...)sarebbero in grado di seminare patate o quant'altro, curare un orto o un frutteto, fare conserve, marmellate e altre leccornie con i prodotti che la terra e la natura in generale ci dà? Io invidio te e mica loro (...che se poi mi spiegate cosa fanno... ;) ...). Sono in attesa del mio 3° bimbo e da quando sono uscita dal "tunnel dei liberi professionisti" (c'ero dentro anch'io...ahahahahah!!!),anche se con parecchie rinunce, mi godo la semplicità e la parte importante della vita. Sei una grande, ti prego non cambiare mai!!! Un abbraccio. Iaya

    RispondiElimina
  21. Cara Fra, alla gente oggigiorno importa solo apparire. In giro si vedono di quei comportamenti che, sinceramente, io me ne vergogno per loro. Io sono come te, ammetto solo ciò che faccio, tant'é vero che mia mamma continua a ripetermi che dovrei imparare a realizzare quanto valgo veramente. Quando cercavo lavoro e leggevo degli annunci in cui ad es. chiedevano un ottimo inglese, io non inviavo il mio CV perché mi dicevo "ho frequentato l'università in inglese solo per 3 anni, questo non é saperlo in modo ottimo. Ottimo é da madrelingua" e cose del genere. E poi sento gente che so per certo essere molto meno qualificata di me che si vende come se fosse nel mondo degli affari da 20 anni (quando ha finito la scuola da 1 anno scarso). Che ci vuoi fare, il mondo va così. Ma poi basta andare in internet e trovi blog come il tuo, di gente normale e per bene, che ama ancora la natura e le piccole meraviglie della vita. E allora non puoi non riguadagnare fiducia nelle persone. Un abbraccio

    RispondiElimina
  22. Ed è proprio per questo che è un piacere venirti a trovare, perchè sei autentica e priva di fronzoli nutili.
    Io credo che alla fine l'autenticità paghi sempre!
    Meraviglia le vostre cantine e pure il tuo raccolto!
    Ti abbraccio davvero con tanta simpatia, mia cara Fra!
    Silvia

    RispondiElimina
  23. Tesoro, tu vai bene così come sei, semplice , pulita, genuina e sempre sincera. Forse non vedi che stai andando nella giusta direzione, una direzione che costa fatica e sacrificio ma che lascerà il segno e ricordi indelebili. Sono tanto stufa di leggere su fb e non solo di acquisti, shopping , sperpero di soldi, frivolezze etc.... Per carità , c'e chi può permetterselo e a chi piace vivere così... Ma io preferisco sempre e solo le persone come te... Per questo ti voglio abbracciareeeeeeee :)))

    RispondiElimina
  24. chi non è niente, ha bisogno di un job title per identificarsi, per illudersi di essere qualcuno. E chi sente il bisogno di dirti chi è e cosa fa continuamente, è evidente che non sia nessuno... altrimenti sapremmo già tutti chi è e cosa fa :)
    Forse è solo che la maggior parte si dimentica troppo spesso che il lavoro più importante è vivere.

    RispondiElimina
  25. Purtroppo è vero e sempre più persone sono così, ho letto anche i commenti e mi sono rivista in più descrizioni di posti di lavoro dove ci sono personaggi così a cui viene dato ascolto e tu che lavori a testa bassa sei l'unica che nota i tuoi risultati, ma sapete cosa vi dico? Tutto torna credetemi! Lavoro da 13 anni nella stessa azienda e da 13 anni cerco di fare il meglio, ho mantenuto la mia posizione e ho visto tanti "finti" regredire perchè prima o poi la verità viene a galla!
    Ecco grazie Francesca così mi sono sfogata anch'io ;)
    Allora complimenti per le patate e soprattutto la meravigliosa cantina. Tanti auguri per la nuova panzetta!
    A presto Vale

    RispondiElimina
  26. Il tuo sfogo mi piace! Hai proprio ragione ma a parer mio non bisogna lasciarsi sopraffare dai paroloni e badare sempre alla sostanza.
    Il ritorno alla terra è la cosa migliore, evviva le tue patate!

    Ilaria

    RispondiElimina
  27. I am sorry for your disappointment but but digging in the good earth is always satisfying.You do have a good crop of potatoes.

    Take care,
    Carolyn

    RispondiElimina
  28. Le tue lamentele sono anche le mie, e sono il motivo chemi ha portata a disgustarmi di un certo clichè tipico del/della blogger che si occupa di interior design meglio se a sfondo rustico/shabby/provenzale/coastal/finlandese etc etc.
    Quindi capisco il tuo stato d'animo e appoggio il tuo pensiero!

    RispondiElimina
  29. Con me Francesca cara sfondi una porta non aperta, ma spalancata. Vivo in un paese dove conta solo l'apparire, non importa come, ma l'importante è sapere se sei ricco, che auto hai, come ti vesti, ecc. ecc. Ho tentato di andarmene a soli 3 mesi dall'acquisto dell'appartamento ma non ci sono riuscita ma motivi legati a lavoro e non solo. E sto male, tanto male, infatti a me non mi conoscono poco o niente. Le persone che si proclamano "io sono qui, io sono là" sono purtroppo ovunque e, purtroppo, spesso fanno del male. Ma dimenticano una cosa importante: per chi è credente agli occhi di Dio siamo tutti uguali e quando saremo di là queste persone saranno considerate anche per la loro vanità. Sei circondata da tanta bellezza e amore, e questo dolce Francesca è quello che conta veramente, la tua VERA fonte di ricchezza. Tutto il resto...puff....è aria hai denti! Paola

    RispondiElimina
  30. Ciao Frà,
    cosa vuoi che ti dica, si vede che siamo telepatiche perchè in questo periodo non faccio che pensare più o meno la stessa cosa. Non riesco più a capire chi è sincero e chi no, chi mi dice delle cose per critica costriuttiva o per buttarmi giù. Chi pensa veramente quello che dice e chi no. Alla fine ho capito che è meglio fare sempre un passo in dietro e lasciare la distanza giusta tra noi e le persone. Sono sempre stata una un po' "out" mettiamola così, perchè non digersco quasi tutte le cose "in" tra cui anche il fatto di mostrarsi splendidi a tutti i costi e odio Facebook perchè mi pare che amplifichi questi atteggiamenti, come una vetrina dove tutti fanno vedere che hanno un sacco di amici, che vanno nei posti fichi ecc. ecc. .
    Meglio le tue patate e la semplicità delle cose vere così come sono.
    Ti stimo fratella

    RispondiElimina
  31. Da quando sono tornata in me (credo tu sappia a che mi riferisco) ho capito che non vale la pena, che la vita, quella vera a cui dar conto è quella fatta dalle persone che ci conoscono davvero. Quelle che ci sono sempre vicine, soprattutto quando le cose non vanno. Quelle che sopportano i nostri sfoghi, che con pazienza ci vedono perderci e ritornare. Non a chi c'è solo quando va tutto bene.
    Agli altri diamo un pezzettino di noi, in questo reale-virtuale, poi, diamo proprio l'infinitesima parte di noi ed è troppo poco per conoscersi veramente. Bisognerebbe esser tutti come la terra ci insegna e ognuno prendere quel che semina...
    Voi seminate e raccogliete tanto..in tanti sensi!
    Un abbraccio
    Di

    RispondiElimina
  32. carissima, continua nel tuo lavoro senza far caso a tante parole che prima o poi svaniscono.Mi piace tanto il tuo blog è particolare e fatto con il cuore.
    coraggio!
    isabella

    RispondiElimina
  33. Son solo parole, la gente se ne riempi la bocca... e prima o poi ci si strozzerà. Anch'io sono una che sa fare un po' di tutto (e di solito anche bene, a detta degli altri), ma se mi si chiede cosa sono, boh, non lo so. Tutto e niente.Tanti hanno bisogno di un'identità precisa, noi no. E se viviamo bene, viviamo così :-) Tanti auguri al... pesciolino o acquario in arrivo. Adrialisa

    RispondiElimina
  34. Francesca...quanto tempo...com'è cresciuto il tuo pargolo...e che splendida vita country...
    Altro che rubrica su rivista...dovresti realizzarlo tu un giornale tutto tuo!! Ti ringrazio per le cose gentili che mi dici riguardo alle ultime cose di cucito che ho realizzato. Sarebbe bello un giorno poterle creare per delle ordinazioni, ma al momento sono ancora in fase sperimentale e ho bisogno di fare esperienza. Ci sono ancora troppi errori, ma non escludo a priori l'ipotesi futura. Ti ringrazio ancora tanto. Continuerò a seguirti con affetto. un bacio al tuo piccino. titti

    RispondiElimina
  35. ciao... mi piace molto il tuo blog... e anche il tuo stile di vita, anche io penso che molte persone si danno molte arie, e poi in sostanza tanto fumo e poco arrosto. Le cose migliori sono le più semplici,e con questa logica negli ultimi anni ho cambiato il mio stile di vita, siamo tornati a fare l'orto e a recuperare tante cose che non usavamo più... e mim piace molto, mi sento veramente bene, e mi è servito a non sentire la mancanza del mio papà che non ho più... prima questi erano i suoi hobby.... ciao e grazie per tutte le idee del tuo blog MARY

    RispondiElimina
  36. apprezzo moltissimo la persona che sei proprio per la tua semplicità nonostante la tua bravura nel saper fare mille cose......i titoli lasciamoli a chi ne ha bisogno per sentirsi qualcuno,i veri valori quelli che hai e che si evidenziano sempre nei tuoi post sono le cose che contano nella vita
    un bacione
    giovanna

    RispondiElimina
  37. Fra, your cellar is gorgeous! Wow! You must love having it and being able to store those beautiful potatoes, pumpkins, canned goods...and wine:)! Congratulations on such a productive garden.

    ~Julia

    PS: I have been thinking about you and your new little one coming. You must be so excited!

    RispondiElimina
  38. Ma che bel post e che bei commenti! Io non aggiungo molto, sono una di poche parole, ma condivido appieno quanto hai scritto e mi piacciono tutti i pensieri che hanno voluto condividere le tue follower!
    W la sincerità, aperta, diretta, che passa come la carta vetrata e toglie tutti i residui tenendo solo ciò che conta veramente!

    RispondiElimina
  39. E dimenticavo! MERAVIGLIOSE le cantine a volto...non sò nemmeno come si dica in italiano...noi le chiamiamo così!

    RispondiElimina
  40. A me lo dici? Una mia cara amica ha una bimba di un anno e mezzo e dice che è super intelligente, sveglissima, sa tutto e fa tutto.
    Ma cosa farà mai di fuori dal comune una bimba di 17 mesi?
    Ringrazia Dio che è sana e basta, non rompere!!
    Tutti a vantarsi tirarsela, io?
    Non mi frega di apparire, coltivo le mie rose, le mie aromatiche e sono felice, ma il mondo là fuori mi turba perchè on ci si capisce più niente, tutti matti.
    Antonella

    RispondiElimina
  41. Useful content and awesome design you got here! I want to thank you for sharing your solutions and taking the time into the stuff you publish! Sublime work!

    RispondiElimina
  42. I observed your blog using google and I must say, this is most likely one of the greatest nicely ready articles I have come across in a long time. I've bookmarked your site for more posts.

    RispondiElimina
  43. Your cellar is amazing! How beautiful it is with your potatoes and canned goods. I would love to have a cellar like this!

    RispondiElimina
  44. io non ho una cantina...ho un armadio con conserve, marmellate, sciroppi, frutta sciroppata, ecc ed è un pò un rifugio dalla vita che scorre veloce perchè per prepararle mi sono dovuta fermare, tornare a vecchie ricette e a vecchi modi di fare e LE ADORO!
    buona giornata
    elisa

    RispondiElimina
  45. Cara Francesca,
    il tuo blogging è di gran lunga più utentico del 90% che si legge on line.
    Non è fiction, ha quel pizzico di ideale che serve da stimolo ma che non è il tutto, racconta e un po' sogna (di solito si legge il contario) e, soprattutto, trasmette un'enorme energia, quella di una persona giovane che è già una mamma e una "fattrice", che è anche un'ottima free-lance e una dirigente. Tutto questo non è fortuna, è lavorare sodo, è alzarsi la mattina molto presto e rimboccarsi le maniche. E' andare a dormire ben sapendo di non essere riusciti a far tutto. Tu non hai bisogno di imbellettare un grande vuoto.

    RispondiElimina
  46. Io non ti conosco personalmente, ma da quello che leggo e quello che vedo posso solo dedurne che sei una persona adorabile, una che potrebbe vantarsi e non lo fa, una bellissima e raggiante mamma e moglie, una professionista sempre 'sul pezzo', una donna che non si circonda di fronzoli ma di cose vere e genuine proprio come le sue patate :)!...E poi su una rivista come "Vivere Country" mica ci può scrivere chiunque! bacibaci

    RispondiElimina