mercoledì 15 maggio 2013

Come un' ape.


Ve l'avevo detto vero che abbiamo preso le api per ricominciare a produrre miele?
Già, papà insegnerà a Denny l'arte magica dell' apicoltura e Denny dal canto suo sta già studiando su dei vecchi libri.

E io?
Io osservo le nostre api e, nei momenti in cui mi sento un po' inadatta, un po' fuori dalle logiche di questo mondo, di questo mondo dei blog, quando perdo la strada e non ricordo più che direzione stavo seguendo, bè... le guardo e capisco che la direzione è una sola:
LA MIA, 
quella di una vita semplice ma impegnativa, di una vita un po' strana secondo qualcuno ma non ancora sufficientemente strana secondo me!

E quindi, a testa bassa, avanti, come loro, le api! E alla fine, ne sono certa, i frutti li raccoglierò.



Un grazie speciale a tutte le persone che credono in me e che questa mattina mi hanno risollevato il morale, dando il via ad una bella chiacchierata su Fb!


21 commenti:

  1. credo proprio , cara Francesca, che i tuoi frutti LI STAI GIA' RACCOGLIENDO. un bacio

    RispondiElimina
  2. Mi ero persa la discussione su facebook ma sono subito andata a leggerla..ultimamente sono molto assente anche io..per dovere e forse anche per scelta. Si vorrebbe fare tutto, fare di più ma non sempre si riesce. Come dici giustamente tu basta fermarsi un attimo e guardare quello che ci circonda realmente: quelle sono le cose davvero preziose e da custodire con cura...essere sempre noi stessi e seguire la nostra personale strada. Forse non siamo fatte per un mondo così..di sgomitate e sgambetti, meglio andare dritti e quello che verrà verrà :)

    ti abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
  3. Cara Fra, inadatta tu?! Macché, semmai inadatti tutti quelli che non capiscono il nostro stile di vita (mi ci metto pure io, perché mi riconosco molto nelle tue parole... negli animali che curi con tanta passione e che ho avuto pure io in passato). Non sai cosa darei per poter riuscire a vivere badando ai miei animali, sudando e sgobbando ma non dovendomene stare rinchiusa in ufficio. Osserva le api, corri scalza nel fango, raccogli le uova, fai quello che ti fa sentire libera e felice. E del mondo fuori chissenefrega! Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Guarda quando si vuole respiare un pò di aria pulita..si passa di qua... il tuo mondo è bellissimo e il tuo morale dovrebbe essere alle stelle...tutto il resto poi verrà...perchè quando si semina bene...si raccolgono sempre i frutti...un bacio Anna

    RispondiElimina
  5. Ciao carissima!Ho una strano rapporto con le api.. se mi si avvicinano troppo scappo ma mi piace anche tanto osservarle!Mi piace guardarle quando passano sui fiori del mio giardino lillipuziano! L'altra notte le ho pure sognate, capita spesso e pare significhi "operosità". Hanno un bel messaggio da raccontare!
    Sono curiosissima della nuova attività di famiglia..siete sempre una dolce sorpresa!!E per favore, lo so che a volte si cambia strada, ma tu se puoi non cambiare.. è così adorabile passare di qui!
    Stefy

    RispondiElimina
  6. ..i tuoi frutti li raccoglierai sicuramente..tu continua a seminare..nel tuo di mondo e per il tuo di mondo.. eu

    RispondiElimina
  7. E come non dare ragione a Silvia? Ci son persone nate per sgomitare e altre no, ma preferisco di gran lunga le seconde... Fate quello che vi piace e come vi piace, alla fine il vostro essere vi ripagherà ;)
    Io sono ferma da un po', sto cercando il mio spazio e riordinando le idee che in questo periodo sono confuse e in un'unica direzione che però non prende forma, e allora sto ferma e aspetto. Le api sono creature meravigliose , basta osservarle, ogni una ha il suo compito e il suo spazio ma lavorano tutte per la stesso scopo e per la stessa direzione. Un bacio Fra, sono contentissima che la tua giornata abbia preso una direzione diversa ;)

    RispondiElimina
  8. Come ha detto la mia amica Anna Seminando bene i frutti si raccolgono...io la penso proprio così e la tua saggezza nel vivere la tua vita ti porterà lontano!! ti stimo cara amica!! <3 Luisa O.

    RispondiElimina
  9. Francesca, tu sei "normalissima", il fatto è che la normalità ormai è diventata un'eccezione...quindi sei una persona straordinaria (cioè fuori dall'ordinario!). Veronica

    RispondiElimina
  10. la tua "normalità" ti rende SPECIALE, e per chi come me questa blog-sfera la osserva dal di fuori, non può che apprezzarla e commiserare tutte quelle che si affannano a voler apparire a tutti i costi speciali!!laura

    RispondiElimina
  11. Ecco, questa è la Fra che conosco io... a testa bassa per la sua strada, anche se è in "direzione ostinata e contraria", che poi non è un male! ;)

    RispondiElimina
  12. Life is like bees gathering nectar for honey - hard work but oh, so worth it! Lovely post, Francesca! xoxo

    RispondiElimina
  13. Cara amica... com'è che sono anche io in una fase di distacco social? Forse perchè alla fine la vita fuori è più ricca nella sua imperfezione quotidiana? Pensa che io stavo pensando seriamente di chiudere il profilo... Come ti capisco amica mia!!!Ti abbraccio forte e miele o no io già vedo dei bei frutti nel tuo dolce favo!!!!
    Angela
    p.s ora è ufficiale che ci sposiamo!

    RispondiElimina
  14. Ma sai che questa cosa delle api la stavo pensando anche io da un po' di tempo?Purtroppo non conosco nessuno che mi possa insegnare le basi e non capisco se il posto che ho scelto è adatto.Hai qualche buona lettura da consigliarmi?
    Grazie mille
    Silvia

    RispondiElimina
  15. La direzione è quella giusta, quindi sempre avanti Francesca :-) Ciao, Silvana

    RispondiElimina
  16. ah che belle le api!
    anche mio suocero le aveva, aveva 14 arnie... poi non som perchè abbia smesso!
    e poi sono indispensabili per la sopravvivenza dell'intero pianeta!
    pensa senza di loro come farebbero le piante a riprodursi!!
    ciao un bacio!

    RispondiElimina
  17. ..altro che testa bassa, te ne vai orgogliosa a testa alta per la tua strada, senza omologazioni, senza "sbiancare" tutti mobili atteggiandoti a massima esperta, senza voler propinare nulla di "fatto a mano" nei mercatini virtuali, viva la faccia della normalità
    manuela

    RispondiElimina
  18. be diciamo che si è vero che la gente guarda un po cosi chi fà la vita come la tua,(un po la faccio anch'io)ma non sanno cosa si perdono,la vita all aria aperta,gli animali,il contato con la natura,tante persone hanno perso il concetto di vita sana,e sono le persone come te che potranno insegnare a riprenderlo .ciao .

    RispondiElimina
  19. che bello avere le api...
    poi il miele fatto in casa è perfetto per chi ha dei bimbi!
    noi lo usiamo spesso, al posto dello zucchero nel latte della colazione del mattino, ma io lo adoro anche con il formaggio fresco fatto dai pastori del paese!
    oltre che bello è istruttivo avere le arnie...
    buona settimana VAleria

    RispondiElimina
  20. Ma quale vita strana'
    Caso mai gli strani saranno loro!
    Io non ho le api, ma faccio l'orto da sempre, ho dei frutti, il mio giardino, i miei conigli...

    RispondiElimina
  21. Le tue scelte non sono affatto strane anzi seguono semplicemente il ritmo naturale delle cose e mi complimento con te per riuscire a fare tutto questo! Laura

    RispondiElimina